Recensioni del libro

Scrivi la tua recensione
1
2
3
4
5
Invia
     
Cancella

Lascia la tua recensione!

Media voto:  
 53 recensioni
Luogo: Firenze
Età: 47
FELICITA' POSSIBILE

Non sono riuscita a staccarmi dalle pagine di questo libro finchè non l'ho finito.
Alessia e Tommaso hanno saputo raccontare, con poesia e ironia, l'esperienza che ha cambiato le loro vite.
Tra buffi aneddoti e avventure casalinghe o montanare ci invitano a riflettere su come la felicità sia possibile, anche senza abitare necessariamente in montagna, e su come spesso possa essere molto più vicina di quello che pensiamo.
Davvero un bello spunto di riflessione...
Grazie ragazzi e complimenti!!!

Luogo: Torino
Età: 44
Il coraggio delle scelte

Consiglio questo libro non solo a chi, come me, ama gli animali e la montagna ma a tutti. E' un libro che fa riflettere, discutere e a cui si pensa anche dopo averlo finito da tempo. E' un libro sull'amicizia, sulla libertà e sul coraggio delle proprie scelte. Bravissimi Alessia e Tommaso!

Luogo: Milano
Età: 33
Ispirazione

Ispirazione, questo è quello che in sintesi ho provato leggendo il vostro libro. Non è solo un simpaticissimo e ben scritto diario di un'avventura in montagna, ma è anche un percorso attraverso riflessioni ed esperienze sull'uomo e la società. Mi ha sorpreso il contatto che pur vivendo lontano dai centri abitati siete riusciti a mantenere con la società e i suoi vari movimenti culturali. E poi c'è tutta la bellissima descrizione della vostra esperienza e di una natura meravigliosa, seppure non facile. E leggendo le pagine sulle foto scattate ai cervi non ho resistito alla tentazione di guardare nella gallery per vedere anche le bellissime immagini immortalate. Un libro che raccomando a tutti e due autori con cui mi farebbe molto piacere fare un giorno due chiacchiere di persona.

Luogo: Vimercate
Età: 46
Il paradiso esiste

Grazie a Facebook ho avuto la possibilità di conoscervi e appena avete annunciato la pubblicazione del libro... l'ho subito ordinato! Solo l'idea che lo avreste spedito voi personalmente mi ha dato tanta gioia. L'ho letto con tanto amore nel cuore... ho sorriso e pianto... mi sembrava di vivere ogni istante accanto a voi. Tutto ciò che avete vissuto ogni singolo giorno è quello che sogno io stessa, e vi ringrazio per avere condiviso con noi tutto questo. Non vi dico quante lacrime sono scese mentre leggevo le ultime righe.... perché non potevo più essere lì con voi. Spero vivamente che scriverete un altro libro e vi auguro tutta la felicita che meritate. Il vostro libro fa capire che il mondo si può cambiare... che si può vivere in un mondo migliore rispettando la natura e gli animali. Grazie grazie grazie ancora. In bocca al lupo e viva il lupo ❤

Luogo: Rapagnano
Età: 26
Fantastica storia

Non posso che aspettare il sequel!! Bella storia.. Grandi ragazzi! 😉

Luogo: Borgo San Dalmazzo
Età: 40

Mi sono avvicinata alla vostra storia tramite Facebook, ho comprato il libro e ora che l'ho letto posso dire che ne è valsa veramente la pena. Un libro vero, intelligente, stimolante, illuminante che ti pone di fronte a molte domande a cui spesso, per mancanza di tempo ma soprattutto di coraggio, evitiamo di porci. Un racconto capace di passare dalla coltivazione di un orto ad una disquisizione sul dono e il baratto, da argomenti più semplici ad una dissertazione sul senso della vita senza presunzione ma con determinazione nelle proprie argomentazioni, su quali sono le cose veramente importanti per raggiungere la personale felicità senza farsi condizionare da una società che troppo spesso ci convince a trovare un senso nell'avere più che nell'essere. Un libro poetico, aromatico, profumato nella descrizione degli odori e dei colori della natura, del cibo e del bosco nelle differenti stagioni e perché no anche divertente e commovente. Solo una domanda rimane irrisolta ... ma che fine hanno fatto i piselli odorosi e il sugo ai funghi di dubbia provenienza? Bravi ragazzi!

Luogo: Roma
Età: 42
Dall'avidità al gusto

Ho letto il libro due volte, una di seguito all'altra. La prima volta con lo spirito "avido" di chi dice " vediamo un po' cosa hanno combinato 'sti due", per sentirmi forse meno sola in questo personale malessere cittadino. La seconda volta, saziata la fame, ho finalmente gustato il libro, in ogni immagine, in ogni parola, in ogni racconto, passando dalle righe del testo alle immagini del blog/pagina fb, quasi a voler ritrovare fotogrammi di tante immagini descritte.
Da un lato ti trovi davanti due ragazzi comuni che sono tutt'altro che supereroi, e riconosci le fatiche e l'impronta di chi viene dalla città; dall'altro, però, capisci che per affrontare un cambiamento del genere, un po' la testa calda devi averla. Di Tommaso mi sembra traspaia questo, uno che in un modo o nell'altro ha sempre avuto una spinta in più: una persona prima di tutto curiosa, quella sana curiosità che muove il mondo.
Ho un unico rimpianto per questo libro: l'ho comprato in un momento in cui ho alleggerito i miei spazi, tenendo solo pochi libri cartacei e passando al digitale. Questo, che è stato il mio primo ebook, in realtà è proprio uno di quei libri che avrei volentieri tenuto nella libreria a vista, quasi a portarmi in casa un po' di aria di montagna 🙂

Età: 32
Un libro che non può mancare nella nostra libreria

Che bel libro, che bella storia! Finalmente una storia positiva, una favola di desideri realizzati, di aspirazioni assecondate. Un racconto intimo e profondo del rapporto con l'uomo con la natura, del rapporto di una coppia di esseri umani con tutti gli esseri che hanno la fortuna di conoscere in montagna. Un ritorno all'esistenza vera, essenziale, unica, un esempio: di narrativa e di vita.

Luogo: Venezia
Età: 41
La montagna come rinascita e riscoperta di sé e di una nuova possibilità di vita.

Forse è iniziato tutto, solo, come un gioco, un'esperienza personale a termine e da condividere con altri come loro. Forse?!? Ma levando il forse, le idee erano chiare e la strada tutta in salita non ha fatto paura a questi due ragazzi. Troppo giovani, incoscenti, fuori di testa? Forse si! Ma è proprio questo che li ha resi speciali, il coraggio giovanile di buttarsi nel vuoto senza paracadute, senza reti di sicurezza, con solo una certezza, quella di essere nel giusto. Così com'era, la loro vita non andava più bene. E l'hanno cambiata davvero questi due incoscenti pionieri moderni. Pionieri, di un mondo antico, sconosciuto e moribondo. Un mondo che appare duro, difficile, insidioso, solitario, primitivo. Ma solo agli occhi indolenti di un inetto cittadino. Quel mondo così diverso da quello delle città è seducente in quanto primordiale e ricolloca l'uomo al suo posto, all'interno del ciclo della natura, non sopra di esso. Lo detronizza, da arrogante bipede a creatura tra le creature. Troppi punti del libro mi sono piaciuti per parlarne nel dettaglio. Questi due ragazzi ci hanno fatto capire che le catene invisibili della società dei consumi si possono spezzare, si può fare davvero! I mutui, i prestiti, il lavoro concepito come lo subiamo oggi, le spese inutili e lo svago non sono altro che lacci stretti al nostro collo per schiavizzarci e farci diventare consumatori passivi e morti dentro prima del tempo. È un libro che da speranza a chi voglia cambiare vita e non nasconde nulla delle difficoltà e privazioni necessarie per sostenere quella vita. Speriamo che molti seguano il loro esempio e le montagne italiane diventino tutto un fiorire di nuovi riabitati villaggi con un nuovo tipo di montanaro, il cittadino in fuga o montanaro 2.0 per capirsi. Naturalmente attendiamo con ansia il nuovo libro che racconterà nuove esperienze. Vi seguiremo sempre nei social. Bravi ragazzi!!!

Luogo: Valdarno Aretino

L'avevo promesso a me stessa e.. sì, lo sto rileggendo per la seconda volta a distanza di un mese (stavolta con matita per sottolineare!). Divorato in pochi giorni la prima volta.. fa ridere, emozionare, sognare tra le righe ma soprattutto, fa riflettere anche i più scettici su una reale possibilità qui testimoniata.
Adoro il modo di scrivere semplice, diretto, genuino ma in alcuni passaggi ricercato e raffinato con estratti e citazioni.. l'umiltà e l'ironia con cui ammettete di "non sapere" e vi rivolgete ai vostri vicini per imparare qualcosa di completamente nuovo, così distante da quello che conoscevate.. è così difficile trovare persone che non fanno autopropaganda in questo mondo!
Innescate una scintilla per il cambiamento e date la speranza a chi non sa da che parte cominciare ed è frenato dall'incertezza!
Bravi bravi bravi

Luogo: Roma
Età: 65
Al ritmo delle stagioni: un anno di vita in montagna

Conosco da anni Tommaso e Alessia e garantisco che sono proprio così....simpatici e veri come il loro libro! Ma qui parlo da lettrice: 1) non mi capitava da anni di "tirare la notte" per finire un libro! 2) mi immaginavo con loro e "vedevo" tutto quello che descrivevano. 3) la scrittura è fantastica! 4) non c'è mai "partigianeria" in ciò che raccontano ma la voglia di condividere anche con vita, opinioni ed emozioni diverse dalle loro e che accettano senza mai essere saccenti o critici. Bravi!

Luogo: Venezia
Età: 30
CONSIGLIATISSIMO

Lettura semplice e scorrevole che racconta una realtà molto profonda. Un libro allo stesso tempo pratico e "filosofico". Un piacevole viaggio tra i monti alla scoperta della vita vera e della natura incontaminata. Un libro che racconta l'inizio di un percorso: la scelta coraggiosa di due ragazzi di voltare pagina alla ricerca di una vita migliore. Bellissimo e consigliatissimo.

Luogo: Fiesso d'artico
Età: 36
5 stelle

Libro realistico che racconta molto bene scene di vita quotidiana in una borgata di montagna. Tra quelli che ho letto sul genere questo è il più esaustivo, poi si sa, queste esperienze sarebbe bello viverle in prima persona. In ogni caso, complimenti e aspetto con ansia il secondo libro ispirato dalla vostra nuova abitazione.

Luogo: Napoli
Età: 37
Il Coraggio di mettersi in cammino

Questo testo è arrivato nella mia Vita poco dopo la scelta di lasciare il mio lavoro, perchè sentivo che la mia esistenza mi stava rapidamente sfuggendo dalle mani, immerso in una rutine fatta di tanto lavoro, relazioni mordi e fuggi, poco contatto con la parte più profonda di me e con la natura, che amo.

Al ritmo delle stagioni è stata una allegra cavalcata attraverso esperienze di Vita reale senza troppa filosofia, imparando facendo, mettendosi in gioco, studiando. Esperienze e racconti che lasciano un solo grande urlo nella mia testa ( accompagnato dalle immagini del film Frankenstein Junior): "Si può fareeee!"

Ho divorato il libro quest'estate e ora sta facendo lo stesso la mia compagna tedesca...e nel cuore c'è un fuoco che brucia.

Mi sento di dire un grande Grazie a Tommaso ed Alessia, che oggi mi sembra di conoscere come due amici d'infanzia. Grazie per la vostra testimonianza, grazie per le vostre scelte di condivisone e per la leggera simpatia con la quale avete affrontato un argomento complesso e a volte "pesante", che oggi vede sempre più persone "interessate".
Chissà che un giorno non incroceremo i nostri passi

Luogo: Barga
Età: 39
PIACEVOLISSIMA LETTURA

La lettura delle pagine del libro scorre veloce come il tempo che cadenza le stagioni del libro ed attrae e coinvolge il lettore, il quale si sente parte di questa intensa esperienza a contatto con la natura

Consigliatissimo!

Grazie per la vostra testimonianza. È stata una lettura piacevole e di ispirazione. In molti passaggi mi sono ritrovata, e ho ritrovato la vera Natura.
Lettura consigliata!

Luogo: Biella
Età: 43
Un libro da consigliare

Comprato per caso si è rivelato un libro dalle molteplici sfaccettature. Uno spaccato di vita, un panorama antropologico culturale della vita in montagna e, infine, un vero strumento con cui lavorare su se stessi. Il tutto condito con linguaggio che scalda e consola i cuori tormentati da questa vita a volte difficile da digerire. Aspetto con ansia il prossimo libro. Bravi ragazzi

Luogo: Castellamonte (TO)
Età: 41
La Montagna... come dovrebbe essere vissuta

E' da premio Strega 2016-2017. Attraverso il libro ho rivisto i colori e i profumi della natura all'arrivo della Primavera. Ho sentito la pioggia bagnarmi e il sole scaldarmi dopo un temporale estivo in alta montagna. Ho sentito il vento in faccia e ho visto i larici infuocarsi come solo l'Autunno sa fare. Ho annusato l'aria umida che annuncia la prima neve e l'arrivo dell'Inverno. Ho visto l'alba in cima alle montagne, ho sentito il profumo del pane appena sfornato e non ho resistito alla tentazione di assaggiarlo. Attraverso il vostro libro ho rivisto tutto questo, grazie. Vi auguro buon viaggio verso la vostra nuova casa. Un abbraccio Luca, Simona, Matilde, Matteo e Pietro.

Luogo: Arona ( No )
Età: 41
Le conferme che cercavo

Impensabile dare un voto inferiore alle 5 stelle. Il libro, tecnicamente, è piacevolissimo e scritto molto bene.
Leggendolo, ho capito ed ottenuto le conferme che cercavo, e cioè che c'è bisogno di una nuova vita più sostenibile, che ci riporti ad essere "persone" e non "cose", che la vita va vissuta, nel proprio piccolo, da protagonisti, e non da comparse. La frenesia del mondo di oggi non è più compatibile con una vita normale: ti porta a vivere in un vortice che ti succhia la linfa vitale e ti risucchia al proprio interno.
L'esperienza di Alessia e Tommaso dimostra come il cambiamento sia possibile.
Non è detto che si debba viverla esattamente come loro , ognuno può e deve trovare la propria via.
Bravi,
Spero di poter spendere presto i soldi per acquistare quello che sarà il vostro secondo libro. E poi il terzo, il quarto.....

Luogo: Brescia
Età: 45
La vita che vorrei...

Due romani in fuga dalla città per riappropriarsi della vita. È quello che piacerebbe fare anche a mia moglie e me. Poi la ciurma chiassosa di tre minori che ci circonda ci fa desistere dal progetto che viene sempre rimandato all'anno seguente.
Tornando al libro non posso che consigliarlo a tutti. Vivere con meno è probabilmente il modo migliore per assaporare meglio la vita e Tommaso e Alessia lo raccontano a tutti con grande semplicità. Bello bello bello.

Luogo: Arata
Età: 27
Grazie!

Quando finisco un bel libro sono sempre un po' triste perché mi ha tenuto compagnia in tante sere solitarie. In più mi nasce sempre un sentimento di affetto per chi l'ha scritto e sono contenta che in questo caso possa facilmente ringraziare gli autori!😊 grazie per aver condiviso un po' della nostra strada insieme e di aver potuto sbirciare nella vostra vita con il libro!tanti baci!

Luogo: Peveragno (CN)
Età: 27
Da leggere!

Ho scoperto il libro per caso e devo dire che è stata un'ottima scoperta! Mi è piaciuto molto perchè condivido ideologie, idee e pensieri su diverse tematiche esposte nel libro. è una lettura piacevole e divertente, ma fa riflettere allo stesso tempo. Inoltre a mio parere è ben scritto e ben strutturato.
Ringrazio Tommaso e Alessia di aver condiviso la loro esperienza di vita e di invogliare a sperimentare!
Unica pecca è che la voce si Alessia si sente meno, e forse troppo poco, di quella di Tommaso!

Luogo: Moncalieri (To)
Età: 65
Finale a sorpresa , ma è un gran finale

Ho appena finito il libro , ci eravamo già sentiti e qualcosa mi avevate fatto intendere , ma speravo di aver capito male. Dopo qualche minuto di sbigottimento ,nel leggere che lascerete questi luoghi , ho capito che la vostra scelta è quella giusta , seguire l'istinto e il cuore è la cosa migliore.Il luogo da voi scelto forse sara' un po' meno selvaggio, ma di sicuro sapete cosa è meglio e dopo questa esperienza nulla vi può spaventare.Il libro è scritto benissimo , certi stati d'animo come l'incontro con i selvatici mi fanno rivivere le emozioni vissute e che vivo lavorando in un parco e frequentando i parchi piemontesi per la fotografia naturalistica . Così pure la descrizione delle stagioni con i relativi stati d'animo sono momenti di "cronaca in diretta "che ti sembra di vivere mentre sei sdraiato sotto le coperte con il libro tra le mani.
Verrò lo stesso nei vostri luoghi , sono sicuro che sentirò la vostra presenza come quando in un bosco capisco che poco prima è passato un cervo e immagino......
Spero che questo libro aiuti mia figlia più piccola a prendere il coraggio per cambiare rotta.
Continuerò a seguirvi sul vostro blog , e se vi capita sapete dove trovarci.
Buona Fortuna
Un'abbraccio da Graziella e Dario

Luogo: Trento
Età: 32
Immedesimata completamente

Quando sono venuta a conoscenza della loro pagina Facebook ero anche io in procinto di cambiare vita e trasferirmi, il libro è capitato a pennello! Ordinato subito! Mi ci sono ritrovata in tutto e per tutto, l'inizio è stato tutta una commozione perché descriveva esattamente il mio stato d'animo a Roma, poi tutta la storia era una curiosità continua piena di spunti e consigli interessanti. Aneddoti simpatici di tutta la loro famigliola, e riflessioni di vita. È una ventata di speranza, ottimismo, vitalità e genuinità! Se poi avete in mente la vaga idea di dare una svolta alla vostra vita dovete comprarlo! Altro punto interessante è l'interattività del libro con il loro blog: leggi di aneddoti o video che registrano, e sul blog puoi andare a vederli in modo da dare forma a quello che ti eri immaginata durante i loro dettagliati racconti!

Luogo: Voghera
Età: 28
L'epopea dei giorni nostri

Il racconto ha superato ogni mia aspettativa: oltre alla scorrevolezza della lettura, tra le pagine si nasconde una saggezza particolare e profonda, data dall'umiltà e dalla semplicità con la quale avete affrontato il racconto. Ad essere sinceri, mentre chiudevo il libro, mi sono accorto di avere un vuoto dentro di me, quello dato dalle grandi storie che, senza fare rumore, ti conquistano lentamente, ti appassionano, si impregnano in ogni brandello del tuo cuore e improvvisamente, quando finiscono, ti cambiano la vita. Dal mio piccolo posso solo ringraziarvi perché ci avete donato la testimonianza che la vita può essere vissuta diversamente da ciò che, volente o meno, la realtà di tutti giorni ci "impone" di vivere. Non vi nascondo di aver provato un po' di tristezza e abbandono leggendo le ultime parole (oltre a qualche lacrima che è scesa) perché mi sono reso conto, per tutto l'arco di tempo in cui ho letto il libro, di aver vissuto con voi. Per uno come me che ha ri-scoperto l'amore e la passione per la montagna (in particolare del trekking, che molto ha da insegnare sulla vita e in particolare su noi stessi) è stato un viaggio ricco di emozioni e sorrisi. Mi manca già la quotidianità dell'orto, i vostri simpaticissimi animali, la fantastica cuoca Monica e l'instancabile e tutto fare di Sergio. Insomma, alla fine rimane un certo amaro in bocca e ci si sente un po' persi, come quando un sogno ci viene strappato nel momento più bello e, per un istante, facciamo fatica a capire cosa sia successo. Siete riusciti a trasmettere, attraverso le vostre semplici parole, una vita che, scopriamo, ci ha sempre appartenuto (o almeno così è per me) perché in fondo è dalla terra che viene l'uomo e a essa ritorna ogni volta in cerca di consiglio, di aiuto e di serenità. Ogni volta che vado in montagna, e mi allontano da "casa", in realtà sento di essere ritornato a casa, una sensazione difficile da spiegare alle persone ma credo che voi sapete bene cosa voglio dire. Il bello è che con la vostra storia mi sono sentito a casa ancora una volta. Grazie!

Luogo: Asti
Età: 32
Ridi, piangi, ti ci ritrovi... e ridi ancora!

Noi abbiamo cambiato vita quattro anni fa, andando a vivere in campagna e aprendo un'azienda agricola. Mi sono rivista in tanti pensieri di Alessia e Tommaso, commuovendomi a leggere quanto anche per loro sia stato amore a prima vista con Madre Natura 🙂
Il libro scorre veloce tra un aneddoto e una riflessione. Ti ritrovi a sghignazzare immaginando certe scene bucoliche e due secondi dopo ci scappa la lacrima; perché vivere in compagnia della Natura è anche questo! Forza, fate un tuffo anche voi a Marmora e dai... finanziamo il progetto di "due cervelli non in fuga"! 🙂

Luogo: Mondovì
Età: 27
Cambiare vita si può, basta volerlo

Ho trovato l'annuncio del libro per caso, mi ispirano il titolo e l'introduzione. Lo prendo per curiosità. Quando mi arriva a casa leggo subito la Premessa. Stupendo, mi piace già da impazzire. Ottime riflessioni racchiuse in uno stile di narrazione elegante, nonostante sia il primo libro scritto dagli autori.
Poi, mano a mano che vado avanti nella lettura, trovo moltissimi punti in comune con Tommaso, e mi vengono i brividi. È incredibile come la "casualità" mi abbia portato a leggere di una persona con la quale ho così tanto in comune.
Il resto del racconto ti prende, ti trascina, ti culla, ti fa sognare quel tanto che basta per farti capire che, se vuoi, una scelta ce l'hai.
Un ottimo libro, scorrevole, piacevole e completo.
Non lasciatevelo scappare!

Luogo: Padova
Età: 33
Una semplicità che trasmette grandi emozioni

Il libro è scritto davvero bene. La storia va dritta al cuore, strappa tanti sorrisi e qualche lacrima di commozione. Grazie Tommaso e Alessia per averla condivisa: c'è grande bisogno di messaggi ed esempi come il vostro.

Luogo: Marmora
Età: 28
Libro eccellente!

Come ho scritto dal titolo di questa recensione, il libro è un opera eccellente e anche emozionante. Dico questo perché non è facile mettere per iscritto le proprie esperienze soprattutto se raccontate nel minimo dettaglio a distanza di mesi. Emozionante perché il racconto descrive perfettamente quello che la natura offre e da a ciascuno di noi in termini di paesaggio e cibo oltre che esperienze ravvicinate con gli animali di montagna. Mi è piaciuto molto e condivido pienamente il messaggio che gli scrittori hanno voluto comunicare: quella in città (o per lo meno in generale nella società consumistica di oggi) non è la vera vita, la vera vita è godersi il proprio duro lavoro, coltivare il proprio orto, procurarsi alimenti naturali e farsi il cibo in casa. Questo da soddisfazione, questo produce vero reddito e soddisfazione personale, perché di per sé non abbiamo bisogno dell'ultimo apparecchio tecnologico e alla moda per essere felici. Inoltre vengono date istruzioni e il libro stimola il lettore a mettere subito in pratica i suggerimenti e le esperienze di Tommaso e Alessia. Complimenti per questo eccellente libro, mi aspetto il bis prossimamente..! 🙂

Luogo: Cerrina Monferrato
Età: 39
Il coraggio di seguire l'istinto

Libro molto interessante e ricco di sensazioni! Un racconto che fa meditare, un valido stimolo psicologico in particolare per chi vive in una situazione ormai "stretta" che vorrebbe cambiare. È un messaggio sull'avere fiducia in sé stessi e credere sempre e comunque nelle proprie capacità e nei propri sogni.

Page 1 of 2:
«
 
 
1
2
 
»