27
Gen
2018

Guendy, piccola coraggiosa gallinella

Cos’hanno di speciale questa simpatica gallinella e un ovetto bianco come la neve? Di speciale c’è che a volte la vita ci regala piccole grandi emozioni.

Guendalina un anno fa era la nostra miglior ovaiola, finché un brutto incidente (chi ha letto il libro sa di cosa parliamo) ne ha ridotto drasticamente le capacità motorie, rendendola invalida e malferma. Insomma, poco più di un vegetale. Nonostante tutto lasciasse immaginare una fine imminente ci siamo presi cura di lei con affetto e riconoscenza, sperando al più di alleviarle il tormento. Da allora sono passati giorni, settimane, mesi, e le sue condizioni rimanevano stabili, con momenti bui in cui sembrava sul punto di spegnersi. Giusto pochi giorni fa guardandola ciondolare in cortile, sempre sola, senza più energie per tenere il passo delle altre, la cresta appassita e lo sguardo assente, ci chiedevamo con un misto di tristezza e rassegnazione quante possibilità avesse di superare l’inverno.

Poi l’altra mattina, senza che nulla potesse farci presagire il miracolo, nella cassetta-nido troviamo una sorpresa che ci toglie il fiato: un piccolo uovo bianco, delicato e perfetto. È la sua firma, tipica, inconfondibile: Guendalina è tornata! Oggi, a distanza di tre giorni, la magia si è ripetuta e l’indomabile Guendy, sempre acciaccata ma con una nuova luce negli occhi, ci ha regalato una nuova occasione di felicità e commozione. Grazie, piccola coraggiosa gallinella!

Questa storia avrebbe tante morali ma la più significativa, secondo noi, è che gli animali di cui scegliamo di prenderci cura andrebbero trattati in ogni occasione con premura e rispetto; e che loro, in un modo o nell’altro, troveranno sempre la maniera di ricambiare la nostra amicizia.

 

Ti potrebbe interessare anche

Un po’ di relax
Primavera!!!
Buona Pasqua!
Galline in esplorazione

Lascia un commento