5
Ott
2017

Che la luce sia con noi

Siamo in Toscana da quattro giorni.. e avremmo già aneddoti in abbondanza per scrivere un altro libro, tra cinghiali affamati che bussano alla porta, scorpioni e ragni giganteschi che ci contendono ogni angolo della casa, rapaci notturni che assediano il nostro tetto e le prime interazioni con una fauna umana curiosa, colorita e vivace. Ancora una volta, benché circondati solo da boschi e montagne, ci troviamo ben lontani da quella che viene comunemente definita “solitudine”.

Anche solo per trovare un minimo di assestamento, le cose da fare sono così tante che lottiamo ogni minuto contro la paura di venirne sopraffatti. Ma cerchiamo con tutta la forza di mantenere la calma e andare avanti. Un passo alla volta. Passi piccoli e spesso incerti, ma con in mente un cammino ben preciso.

Oggi intanto, dopo giorni di nebbie e nuvole, il risveglio dai soliti sogni a base di pale, picconi, idraulici e scatoloni… ci ha regalato questa splendida alba. Lo prendiamo come un segno: che la luce sia con noi.

Ti potrebbe interessare anche

Svegliarsi all’alba
Una poltrona per due
Galline in esplorazione

Lascia un commento